Crema, Oasi Felina sovraffollata

Anche quest’anno la solita storia.
All’Oasi Felina di Crema gli spazi per i gatti, che siano adulti o cuccioli, sono terminati.
La consueta ondata di gatti e gattini abbandonati si è già manifestata.
L’Oasi Felina è sovraffollata, con quasi una sessantina di cuccioli distribuiti tra le gabbie della struttura e quelle delle stallanti. Gli adulti non ancora liberati in Oasi, perché necessitano di cure e terapie, sono almeno una ventina, anche in questo caso distribuiti tra stalli e gabbioni.
“Non siamo neanche a fine luglio eppure già al completo – afferma Silvia Bassi, presidente dell’Associazione Arischiogatti – e i nostri problemi non finiscono qui. Gli spazi disponibili sono tutti occupati e molti dei cuccioli arrivano in Oasi in condizioni sanitarie precarie. Il più delle volte hanno bisogno di esami e cure veterinarie. Arrivano anche gattini non ancora svezzati; in questo caso devono essere allattati anche ogni due ore”.
“I nostri volontari si sottopongono a turni faticosi per dare l’assistenza necessaria – prosegue Silvia Bassi – e le spese per medicinali e cibi specifici sono elevate. Per noi questo è uno dei periodi più impegnativi”.
‌È insomma necessario trovare nuovi volontari, responsabili e motivati, e nuove stallanti, disposte anche ad allattare i cuccioli non ancora svezzati.
Tel. 3392185505

Condividi su facebook
Facebook